image_pdfimage_print

Alert

  • Informati sulle peculiarità della compravendita di automobili online (Clicca qui)
  • Fai attenzione alle condizioni generali di vendita e di utilizzo, al diritto di ripensamento e le garanzie legali (Clicca qui)
  • Nel caso in cui ci si appresti ad acquistare un auto presso un venditore privato non troveranno applicazione né il diritto di ripensamento né le garanzie legali previste dal Codice del Consumo (Clicca qui)
  • Assicurati di conoscere le modalità per la gestione delle controversie (Clicca qui)
  • Accertati riguardo la privacy policy e al trattamento dati da parte del sito di compravendita (Clicca qui)
  • Ulteriori consigli utili (Clicca qui)

1) Introduzione

La compravendita di automobili sia nuove che usate attraverso siti internet è in costante aumento, complici l’ampio ventaglio di scelta offerto dalla rete, tra i siti dei concessionari ufficiali e semplici privati, e in generale la presenza di prezzi inferiori rispetto a quelli praticati nel mercato fisico.

Nell’acquisto di un auto sul web trovano applicazione le medesime regole praticate nella vendita tradizionale con alcune particolarità rappresentate da una più rigida tutela nei confronti del compratore-consumatore a causa dell’utilizzo di mezzi di comunicazione a distanza che il Codice del Consumo riconduce all’attribuzione al consumatore di un diritto di ripensamento e a garanzie ulteriori oltre quelle già previste dal codice civile.

2) Condizioni generali di vendita e di utilizzo

Le condizioni generali di vendita e di utilizzo rappresentano le regole che disciplinano il rapporto tra il venditore e l’acquirente-consumatore.

Il codice civile a tale proposito prevede una serie di obblighi a carico di entrambe le parti i quali si sostanziano, per il venditore, nell’obbligo di consegnare il bene, consentirne l’acquisto della proprietà e di garantire la controparte da eventuali vizi della cosa o dall’evizione. L’acquirente si impegna a pagare il prezzo pattuito e a denunciare eventuali vizi riscontrati nel bene nel termine stabilito nel contratto.

Nella vendita on line il Codice del Consumo prevede un rafforzamento dell’obbligo informativo nei confronti del consumatore acquirente, nella forma di un modulo standard, il quale deve essere messo nella condizione di poter stampare o scaricare detto modulo su di un supporto durevole. Queste informazioni riguardano i dati essenziali circa il prodotto, il professionista stesso, il prezzo e le modalità di pagamento, le garanzie legali circa la conformità dei beni e soprattutto la sussistenza i termini e le modalità di esercizio del diritto di ripensamento costituiscono parte integrante del contratto di acquisto.

Del contratto dovrà in ogni caso essere fornita la conferma su supporto cartaceo entro un termine ragionevole dopo la conclusione del contratto a distanza o al più tardi al momento della consegna della vettura o, se il consumatore è d’accordo, su un altro mezzo durevole.

N.B. Il diritto di ripensamento

Lo strumento di maggior tutela accordato dal Codice del Consumo all’acquirente- consumatore nella stipulazione di contratti a distanza è rappresentato dal diritto di recesso, o c.d. di ripensamento, regolato dagli artt. 52 e ss. Detto strumento consente a colui che acquista l’automobile di sottrarsi al contratto stipulato con il venditore- professionista senza dover fornire alcuna motivazione o sostenere alcun costo nel termine di 14 giorni (12 mesi e 14 giorni se il venditore ha omesso di fornire l’informazione circa la possibilità di esercitare tale diritto) dalla consegna fisica della vettura. Per avvalersi del diritto di ripensamento il consumatore dovrà darne comunicazione mediante la compilazione dell’apposito modulo standard che deve essere fornito dal sito internet di acquisto o mediante una dichiarazione esplicita procedendo alla riconsegna del bene entro ulteriori 14 giorni dalla comunicazione.

Il venditore- professionista rimborsa tutti i pagamenti ricevuti dal consumatore, eventualmente comprensivi delle spese di consegna, senza indebito ritardo e comunque entro quattordici giorni dal giorno in cui è informato della decisione del consumatore di recedere dal contratto

Il diritto c.d di ripensamento previsto dal Codice del consumo non deve essere confuso con lo strumento del recesso disciplinato dal codice. Nel primo caso infatti consente al consumatore che ha effettuato l’acquisto di ritornare sui propri passi, nel secondo caso lo scioglimento del vincolo contrattuale è subordinato alla presenza di una clausola contrattuale che ne consenta l’esercizio in qualsiasi momento pena il pagamento di una somma di denaro prima della conclusione del contratto (c.d caparra penitenziale) o a seguito al momento del recesso (c. d. multa penitenziale).

N.B. Le garanzie legali

La vendita di automobili è oltretutto oggetto di garanzie (c.d clausola di garanzia) circa la conformità delle condizioni della vettura a quanto descritto sul sito e riportato nel contratto di acquisto, in caso contrario il venditore professionista ne risponde al consumatore sostenendo le spese di riparazione o sostituzione del bene salvo comunque congrua riduzione del prezzo pagato. La durata di tale copertura è di due anni nel caso di acquisto di auto nuove, 12 mesi per le vetture usate a partire dalla consegna del bene. In ogni caso il contratto di acquisto può contenere ulteriori garanzie definite appunto convenzionali.

3) Eccezioni

La disciplina fino ad ora sintetizzata trova applicazione esclusivamente quando l’automobile sia nuova che usata viene acquistata attraverso mezzi di vendita a distanza predisposti da un professionista ovvero a persona fisica o giuridica che agisce nell’esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario (nel caso di marketplace digitali). Nel caso in cui ci si appresti ad acquistare un auto presso un venditore privato non troveranno applicazione né il diritto di ripensamento né le garanzie legali previste dal Codice del Consumo.

4) Gestione Controversie, Foro Competente e Diritto Applicabile

Nell’eventualità che sorgano controversie tra il consumatore ed il venditore a seguito della stipulazione del contratto attraverso internet il Codice del consumo (d.lgs. 206/2005), stabilisce la competenza territoriale inderogabile del giudice del luogo di residenza o di domicilio del consumatore, se ubicati nel territorio dello Stato nonché l’applicazione della legge del paese di appartenenza del consumatore.

Pertanto nel caso in cui nel contratto sia prevista una clausola che preveda la competenza di un foro diverso da quello del consumatore, in violazione della norma di cui sopra, tale clausola sarà nulla e il giudice competente per territorio sarà quello del luogo di residenza o domicilio del consumatore.

In alternativa al ricorso diretto all’autorità giudiziaria, la disciplina dei servizi turistici come recentemente modificata impone ai fornitori di indicare tra le informazioni necessarie ai fini della conclusione del contratto quelle riguardanti procedure di trattamento dei reclami, l’adesione a strumenti alternativi di risoluzione delle controversie (ADR) nonché alla piattaforma europea di risoluzione delle controversie online (ODR)

E’ bene tenere presente che queste regole non troveranno applicazione nel caso in cui ci si accinga a comprare la vettura presso privati. In questo caso troveranno applicazione gli ordinari criteri di individuazione della competenza contenuti nel codice civile.

Riferimenti normativi

  • Artt. 33 e ss. del Codice del Consumo (D.lgs 205/2006); Artt. 128 e ss. del Codice del Consumo;
  • Artt. 1470 e ss c.c.

5) Privacy Policy

I dati forniti ai fini della ricerca, prenotazione e acquisto dell’automobile nel sito del venditore-professionista o dell’intermediari sono oggetto di trattamento in conformità della normativa sulla privacy previo specifico consenso espresso dal consumatore. Pertanto l’acquirente deve essere messo nella condizione di conoscere quali dati personali sono oggetto di trattamento, le finalità per cui sono raccolti e l’utilizzo che ne viene fatto, della presenza di c.d. cookie ai fini della profilazione nonché i diritti da lui esercitabili.

6) Consigli utili

  • Qualora non si ricorra ai siti delle concessionarie ufficiali documentarsi
    sull’affidabilità del sito e dei vari venditori.
  • Leggere attentamente gli annunci di vendita verificando se riportano tutte le informazioni circa le condizioni del mezzo.
  • Non procedere immediatamente all’acquisto ma contattare prima il venditore e concordare con lui un incontro per testare l’auto e verificarne le condizioni.
  • Controllare mediante una semplice ricerca sul web, inserendo la targa del mezzo nel database online messo a disposizione dal del Ministero dell’Interno, se quest’ultimo risulta rubato.
  • Diffidare dei prezzi stracciati, possono nascondere provenienze illecite dei beni venduti.

Contatta e-RA Digitale

Nome *
Indirizzo Email*

Come possiamo aiutarti?

I dati da Lei inseriti, quali i dati identificativi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzo email, saranno trattati da Federconsumatori, con modalità elettroniche, telematiche e cartacee, e in qualità di Titolare del trattamento, al solo fine di dare risposta alle Sue richieste e di informarla su ulteriori iniziative, e non verranno messi a disposizione di nessuno, né diffusi. Il trattamento di tali dati è necessario perché il titolare del sito internet possa evadere le Sue richieste. In qualità di interessato del trattamento, Le è garantito l'esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/03, tra i quali il diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell'esistenza dei Suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere le modalità e le logiche del trattamento, di richiedere l'aggiornamento e l'integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima, in caso di violazione di legge, nonché, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi in qualsiasi momento per iscritto al Titolare del trattamento, presso la sua sede indicata nel sito internet medesimo.

I PARTNER DEL PROGETTO

Sito web realizzato nell’ambito del progetto e-RA Digitale: il consumatore incontra il web – finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (DM 7 febbraio 2018). Le attività di assistenza, consulenza, formazione ed informazione promosse nell’ambito della realizzazione del progetto e-RA DIGITALE sono rese a titolo gratuito