image_pdfimage_print

La drammatica esplosione della pandemia ha modificato in misura rilevante numerose abitudini quotidiane. Durante le settimane di lockdown nel nostro Paese è stato registrato un vero e proprio boom dei pagamenti elettronici: la percentuale di spesa effettuata con carte di credito o di debito è passata dal 57% del 2019 al 68% dell’anno in corso e l’incidenza di queste stesse transazioni è salita dal 42% al 48%. Si potrebbe pensare che l’incremento indicato derivi dalla condizione di isolamento a cui sono stati costretti i cittadini ma i dati in questione riguardano in realtà gli acquisti effettuati nei punti vendita fisici che hanno potuto proseguire la propria attività anche durante il blocco. Ciò non toglie, comunque, che l’emergenza sanitaria abbia avuto un peso consistente nello sviluppo di questa tendenza, principalmente per quanto riguarda la volontà di ridurre il più possibile i contatti diretti con altre persone. A ciò si aggiunge il fatto che nel periodo di lockdown è stata rilevata una tendenza a ridurre la frequenza di acquisto e parallelamente ad aumentare la spesa media, fenomeno che ha fatto entrare un maggior numero di utenti nella fascia di spesa in cui è più diffuso l’impiego dei pagamenti elettronici.

I PARTNER DEL PROGETTO

Sito web realizzato nell’ambito del progetto e-RA Digitale: il consumatore incontra il web – finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (DM 7 febbraio 2018). Le attività di assistenza, consulenza, formazione ed informazione promosse nell’ambito della realizzazione del progetto e-RA DIGITALE sono rese a titolo gratuito