image_pdfimage_print

Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha reso noto che la app “Immuni” (realizzata per tracciare le persone potenzialmente contagiate dal Coronavirus) sta passando la fase di test e che sarà operativa entro la fine del mese di maggio. La app è stata messa a punto per elaborare una mappa della diffusione del COVID-19 in tutta Italia e ha fatto discutere a causa delle possibili ripercussioni sulla protezione dei dati personali, tanto che lo strumento verrà valutato anche dal Garante della Privacy.

Quando sarà operativa, la app consentirà di intervenire rapidamente per minimizzare il contagio, poiché le autorità sanitarie potranno utilizzarla per contattare coloro i quali siano entrati in contatto con una persona risultata positiva al virus. Lo strumento prevede il tracciamento tramite bluetooth per poter avvertire chi potrebbe essere stato contagiato dopo essersi avvicinato ad un soggetto positivo e consente di tenere una sorta di diario clinico rispondendo ad una serie di domande sul proprio stato di salute per valutare la possibilità di aver contratto il virus.

Attraverso il bluetooth (quindi senza ricorrere alla geolocalizzazione) verrà rilevata la vicinanza tra dispositivi e sullo smartphone di ciascun cittadino registrato verrà generata una lista di codici identificativi anonimi (quindi non legati alle identità degli utenti) di tutti i device con cui è entrato in contatto. Nel momento in cui un utente registrato effettuerà il tampone, riceverà dall’operatore sanitario un codice per caricare i dati raccolti dalla app su un server. La app si collegherà periodicamente ad un sistema centrale per verificare l’eventuale presenza, fra i codici di utenti che hanno scaricato il programma, di una persona risultata infetta, in modo da poter appunto notificare il rischio di contagio agli utenti a cui il soggetto positivo è entrato in contatto.

Per consentire l’operatività della app, l’utente dovrà attivare il bluetooth e autorizzare le comunicazioni in caso di emergenza.

I PARTNER DEL PROGETTO

Sito web realizzato nell’ambito del progetto e-RA Digitale: il consumatore incontra il web – finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (DM 7 febbraio 2018). Le attività di assistenza, consulenza, formazione ed informazione promosse nell’ambito della realizzazione del progetto e-RA DIGITALE sono rese a titolo gratuito