Boom di contraffazione nella vendita di mozzarelle di bufala dop on-line

Il consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana DOP ha costituito nei mesi scorsi, con l’ apporto delle forze dell’ ordine e con l’ Ispettorato per il controllo della qualità e la repressione delle frodi del Ministero delle politiche agricole un pool per contrastare gli illeciti nel settore agroalimentare. Il consorzio ha effettuato, nel 2019, 1.218 controlli sulla produzione nell’ ambito della sua attività di vigilanza; il quadro che è emerso è quello di un vero boom della vendita in rete di mozzarelle di bufala non autentiche.

L’ attività di controllo ha riguardato le più note piattaforme on line come Amazon, Alibaba e Ebay e i social network Facebook e Instagram, ormai diventati anch’ essi strumenti di commercio in rete.

Le infrazioni più frequenti sono state l’ uso improprio del marchio e la contraffazione del prodotto, con conseguente grave danno non soltanto per i consumatori, ma anche per tutti i produttori onesti, soci del consorzio.

E’ importante sottolineare come, tra le 18 operazioni congiunte tra forze dell’ ordine e l’ ispettorato per il controllo della qualità e la repressione delle frodi, 11 hanno avuto origine dal monitoraggio di internet.   

“Mozzarella di Bufala Dop, boom di falsi sulle piattaforme di e-commerce” articolo di Giorgio dell’ Orefice, 14 gennaio 2020 su ilsole24ore.it

I PARTNER DEL PROGETTO

Sito web realizzato nell’ambito del progetto e-RA Digitale: il consumatore incontra il web – finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (DM 7 febbraio 2018). Le attività di assistenza, consulenza, formazione ed informazione promosse nell’ambito della realizzazione del progetto e-RA DIGITALE sono rese a titolo gratuito